Iran, alla rincorsa del tempo perduto

Iran - spedizioni internazionali

Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le aziende italiane. Il ritiro graduale delle sanzioni in vigore potrebbe infatti portare a un incremento dell’export italiano nel Paese di quasi 3 miliardi di € nei prossimi 4 anni.

Nonostante l’inasprimento delle sanzioni avvenuto a fine 2011 abbia ridotto sensibilmente gli scambi tra il nostro paese e l’Iran, l’Italia rimane tra i principali partner commerciali del Paese.

Riguadagnare le quote di mercato perse in Iran non sarà facile, considerando che concorrenti quali Cina, India, Russia e Brasile hanno subito molti meno vincoli negli ultimi anni guadagnandosi una posizione importante all’interno del Paese.

I settori con le maggiori opportunità da cogliere saranno l’oil&gas, l’automotive, la difesa, i trasporti, il real estate e più in generale i settori legati alle costruzioni.

Fonte : www.sace.it

La ripresa degli scambi commerciali e dei trasporti internazionali verso l'Iran costituirebbe una grande opportunità per i paesi coinvolti poichè la presenza di sanzioni e limitazioni ha impedito lo slancio delle transazioni commerciali e delle spedizioni internazionali che costituiranno una grande parte della ripresa economica. L'Italia, e il Gruppo Cogefrin, saranno in prima fila per partecipare e offrire le proprie eccellenze nel campo dei trasporti e delle spedizioni internazionali.

Chiudi