L’america investe in infrastrutture per trasporti marittimi: a Long Beach mezzo miliardo di dollari per ammodernare il porto

Porto di Long Beach - trasporti marittimi internazionali

Trasporti  e spedizioni via mare: gli investimenti a livello mondiale continuano.

Il porto di Long Beach investirà 555 milioni di dollari in progetti di espansione e ammodernamento delle infrastrutture del porto. La decisione è stata presa nel mese di Giugno dal Consiglio di Amministrazione del porto, coordinato con i principali operatori portuali. Questa è la prima fase dell’ingente piano di miglioramento della capacità portuale, delle strutture di spedizione merci da e per il porto e di adeguamento alle moderne esigenze del trasporto marittimo.
Il secondo più grande porto commerciale degli Stati Uniti sta attuando un vasto programma per la ricostruzioni e lo sviluppo, che durerà per 10 anni, per un totale di 4 miliardi di dollari.
Il programma prevede la costruzione di un nuovo ponte per sostituire il fatiscente Gerald Desmond Bridge, ma prevede anche la creazione di nuovi terminali, nuove infrastrutture di trasporto stradale e ferroviario e l'implementazione di misure volte a proteggere l'ambiente. E’ in programma anche la creazione di posti nave in acque profonde, che saranno in grado di gestire la nuova ondata di mega navi da trasporto container e trasportatori di minerali giganti. In questa direzione, la profondità del canale principale di trasporto sarà portata a 23.00 m., che consentirà l'accesso alle navi più grandi del mondo consentendo di accogliere spedizioni di ogni tipo e dimensione.

Attualmente il porto di Long Beach, che è anche conosciuto come Porto Dipartimento di Long Beach, è il 2 ° porto mercantile più trafficato degli USA e 6 ° più trafficato del mondo. Il porto genera un commercio di circa 100 miliardi di dollari e fornisce più di 316.000 posti di lavoro nel settore dei trasporti nel sud della California.
Alla fine del 2014 porto di Long Beach ha gestito 6.820.000 TEU, con una crescita del 2% rispetto al 2013.

Chiudi